Serata “impressionista”

Posted by on 20, giugno, 2013 in Appunti sulla moda, Racconti di viaggio | 0 comments

Serata “impressionista”

Io e lui a cena da “Ribot”. Un ritorno al passato…

Come ritrovarsi all’interno de “Le déjeuner des canotiers” di A. Renoir. Come essere una delle dame a colazione al ristorante “La Fournaise” a Chatou che discorre amabilmente. Il mix di colori del giardino dove si cena ricorda lo stile classico, le figure solide, l’attenzione agli equilibri e l’armonia dei colori che l’artista esprime nel dipinto. Come se la spontaneità della serata trascorsa insieme e del luogo catturasse l’identica atmosfera idilliaca di persone che condividono il piacere del cibo, del vino e della natura proposta nel quadro. Una serata romantica, semplice e rilassante!

Giardino ristorante Ribot - MilanoIl ristorante è il classico locale milanese specializzato in carni alla griglia e cucina toscana. Sorge a pochi passi dall’ippodromo di S. Siro in una villa costruita alla fine del 1800 per ospitare chi operava nel settore dei cavalli da corsa. È un posticino caratteristico adattato agli usi della ristorazione. Le stalle e i fienili sono diventati celle e cantine. L’ampio giardino dove trottavano i cavalli è allestito – nel periodo estivo – per cenare all’aperto. Il servizio è veloce e cortese. Provatelo!

L’outfit della serata: abito nero Max Mara realizzato in seta plissè, scollo all’americana con spalle scoperte e goccia a nudo sulla schiena. Sandali neri Le Silla. Borsa Alma Louis Vuitton dal colore vivace ed estivo a contrasto.

Tessuto plisséLO SAPEVATE CHE… il plissé è stato proposto nel 1909 da Mariano Fortuny su tela bianca e la formula con cui lo realizzava è ancora oggi inimitabile. Esistono in commercio due tipi di plissé: chimico o geometrico. Quello chimico è realizzato con sostanze acide e chimiche che fissano la forma sulla stoffa. Quello geometrico si crea con cuciture che mantengono stabili le pieghe.

Dove cenare: Ristorante “Ribot” – Via Cremosano, 41 – Milano

Commenti social

commenti

Dì la tua... scrivi un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Formula test! * Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>